Il FIM Family Solidarity Trophy 2020 assegnato alla Federazione Motociclistica Italiana

Spread the love

Venerdì 29 esabato 30 gennaio ha avuto luogol’Assemblea Generale della FederazioneInternazionale di Motociclismo, tenutasi nel contesto della FIM Family Week.

Il Presidente della FMI, Giovanni Copioli, ha preso parte ai lavori come membro del Board.Durante l’incontro-svoltosi in parte in presenza, in parte in modalità videoconferenza-sonostati analizzati i risultati raggiunti nel 2020 dalla FIM e presentati iprogetti per ilprossimofuturo.

Inoltre è stato assegnato ilFIM Family Solidarity Trophy2020ad alcuneFederazioni capaci di distinguersi per la loro attività sociale nel corso dell’anno passato.

Tra queste, laFederazione Motociclistica Italiana, che ha ricevuto il riconoscimento per averattivamente collaborato, durante l’emergenza Covid-19,con ilDipartimento di Protezione Civile(aprendo una raccolta fondi, effettuando una donazione, firmando un accordo per la consegna dei farmaci) e grazie soprattutto alle lodevoli iniziative benefiche di numerosiMoto Club in favore delle persone maggiormente in difficoltà a causa della pandemia.

Gli affiliati alla FMI si sono resi protagonisti, in particolare, di attività di consegna a domicilio di farmaci e beni di prima necessità.

Da ricordare, poi, il Protocollo di Intesa sottoscritto con Federfarma.

Giovanni Copioli, Presidente FMI:”Sono molto soddisfatto! Alla nostra Federazione è stato assegnato un riconoscimento che dimostra quanto sia importante il valore sociale della FMIe dei suoi Moto Club su tutto il territorio nazionale.

Questo premio è merito di Moto Club, Tesserati e tutti coloro che si sono impegnati per aiutare il prossimo in un lungo periodo di difficoltà.

Ringrazio le istituzioni con cui abbiamo collaborato e che hanno creduto nei valori del motociclismo.

14 Federazioni Motociclistiche Nazionali sulle 115 affiliate hanno ottenuto ilFIM Solidarity Trophy, e ciò è motivo di orgoglio per noi. Approfitto per ringraziare la FIMAsia, anch’essa vincitrice del Trofeo; ad aprile il suo Presidente Stephan Carapiet aveva aiutato l’Italia spedendoci mascherine, apparecchi per la misurazione della temperatura ed in particolare, nostro tramite, la Croce Rossa Italiana facendo pervenire numerosi pulsossimetri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *