Italian Challenge 2021: la meraviglia!!

Spread the love

Un gruppo così non si è mai visto!

E non lo dico perché sono ‘mamma chioccia’ e i miei ragazzi e ragazze nessuno li tocca ma lo dico perché è oggettivamente vero.

Siamo partiti domenica 20 giugno per l’italian Challenge, la ‘sfida italiana’. Un evento che, poverino, a causa COVID ha subito non uno ma tre spostamenti di data.

Un evento la cui quarta edizione sembrava non dovesse farsi mai.

Un evento con oltre 1200 km di percorso  interamente approvato da tutte le istituzioni possibili 

Un evento estremamente voluto e atteso. Insomma finalmente domenica 20 giugno quel palco viene montato e il village comincia a prendere vita.

Sono le 6 di mattina e noi organizzatori, che tanto abbiamo lavorato sui percorsi e sulle carte ci guardiamo negli occhi quasi increduli in attesa che arrivino i primi di staff e a seguire i partecipanti….ci guardiamo intorno chiedendoci come sarà questo Italian Challenge così tormentato dagli spostamenti di data.

Pian piano arriva lo staff e i loro sorrisi vi danno il coraggio di sperare in un altro successo.

Siamo finalmente tutti li pronti ad accogliere i partecipanti…ed eccoli arrivare anche loro un po’ scombussolati dall’attesa dalle incertezze del periodo…ma arrivano, prendono la loro bag, attaccano gli adesivi e tra una granita, svariati litri di acqua e un gelato, nelle giornate più calde dell’anno iniziano a conoscersi e a fantasticare sul viaggio. Noi e i ragazzi ci guardiamo negli occhi, domani ai parte siamo tutti pronti..scattano i sorrisi!

E l’indomani via! Siamo partiti davvero!

Non vi racconterò il viaggio perché se non lo fate non potete capirlo.

Non vi racconterò del clima da gita scolastica che si è creato giorno dopo giorno sera dopo sera perché nessuna emozione può essere descritta così a fondo.

Ma voglio dirvi una cosa.

Come avrete visto dai social nella serata finale eravamo tutti lì a ballare cantare ridere e divertirci. E se questo è accaduto è solo grazie a loro, l’ SBMteam, ragazzi e ragazze che sono diventati una famiglia vera e autentica.

Ragazzi e ragazze che non ci pensano due volte a regalare aiuto e sorrisi a tutti i partecipanti; e lo fanno anche se sono stanchi, o hanno mal di schiena o non hanno dormito bene o sono adombrati dai loro problemi personali. Lo fanno perché sono fatto così ad uno ad uno. Persone di cuore, autentiche, ricche di esperienza e voglia di far star bene gli altri.

Non importa quanti anni hanno o da quanto si conoscono sono li pronti gli angeli custodi dell’evento con una dedizione e una gioia incredibile.

Non vi voglio dire come è l’italian Challenge, ne’ come è il percorso o la struttura. Sono informazioni che potete trovare tranquillamente nel regolamento.

Non sottolineò che è stato definito l’evento discovering per eccellenza, un meraviglioso viaggio attraverso l’Italia percorrendo i luoghi più nascosti affascinanti e meno battuti dal turismo di massa.

Non mi soffermerò sull’entusiasmo dei partecipanti  e sulle accoglienze calorose degli abitanti delle cittadine sul percorso al loro arrivo, nè sui fantastici cibi che ci hanno ristorato.

Ma voglio dirvi una cosa che non troverete da nessuna parte: quando abbiamo salutato i partecipanti abbiamo visto nei loro occhi la commozione vera.

Quando siamo arrivati tutti a Maratea la gioia.

Quando abbiamo ballato e cantato insieme la leggerezza e la voglia di gridare al mondo che le cose belle esistono e che si può provare l’emozione dei bambini anche da grandi.

E voglio dirvi una ultima cosa:

Non siamo più bravi di altri ma abbiamo una cosa che nessun altro ha: il nostro staff!!

Grazie di cuore ragazzi e ragazze!

Noemi, Mirco Urbinati e Roberto il Presidente